NEWS DEL 15/07/2014 LA SITUAZIONE DELLA MECCANICA IN ITALIA CAMBIA UN PO’ !!!

La meccanica inverte la rotta

Di Duilio Lui
La meccanica inverte la rotta

 

Esultare per una previsione di crescita all’1% può risultare fuori luogo, anche se la prospettiva cambia a fronte di un’economia che, nel suo complesso, sembra orientata su un percorso di stagnazione (le ultime stime sul pil indicano un progresso tra lo 0,3 e lo 0,5%). A mettere nero su bianco questo piccolo successo, che fa ben sperare le nostre imprese, è Euler Hermes, multinazionale specializzata nell’assicurazione sui crediti, che ha dedicato l’ultimo Industry Report al settore della meccanica, e che Italia Oggi Sette è in grado di anticipare.

I numeri del settore. La meccanica ha un fatturato pari a 150 miliardi di euro (l’11% del settore manifatturiero), sviluppato da circa 100 mila aziende, e rappresenta il 18% delle esportazioni italiane. Il progresso atteso nella misura del’1% dovrebbe essere il risultato di più fattori: in primo luogo il forte orientamento all’export da parte delle aziende di settore (per lo più di medie dimensioni); quindi l’elevata profittabilità e la leva costituita dai distretti, che consentono di coprire tutta la filiera. Un piccolo contributo, inoltre, è atteso dagli incentivi sull’acquisto di nuovi macchinari contenuti nel decreto del fare (legge 98 del 9/5/2013). Anche se questa misura di stimolo, spiegano gli autori dello studio, potrà avere un impatto più limitato della legge Sabatini di qualche anno fa poiché le condizioni di finanziamento sono migliorate. Quanto alla ripresa, la strada da percorrere resta comunque lunga, dato che il volume della produzione meccanica resta del 25% inferiore ai livelli del 2007 (-23% la produzione totale in Italia) dopo una nuova contrazione nel 2013 (-5,5% in volume e -1,0% in valore)

Comments for this post are closed.