Messa in opera di impianti fotovoltaici

Il fotovoltaico è ormai un settore che va sempre più consolidandosi e per ottenere il giusto compromesso tra costi, prestazioni e sicurezza, le migliorie ingegneristiche sono possibili ed ormai necessarie.

In passato, le scadenze dei generosi incentivi e le difficoltà nell’ottenere le varie autorizzazioni, portavano spesso a puntare tutto sulla rapidità del servizio a scapito della ricerca e dello sviluppo nella fase di progettazione e messa in opera.

Nel nostro paese questo settore oggi è alla ricerca di competitività. In un periodo in cui gli incentivi sono stati dimezzati, affidarsi alle capacità delle nostre figure professionali appare un’ottima via d’uscita. Puntare dunque sulle idee anziché sugli improbabili interventi politici per continuare, anzi riprendere a fare ciò che nel nostro paese si è sempre fatto: ingegneria di alto livello, audace e capace.

Chi si occupa di impianti fotovoltaici sa alla perfezione che a dettare l’effettiva prestazione del pannello è la temperatura, le caratteristiche dell’irradiazione e il suo angolo d’incidenza. Pertanto è chiaro che un pannello da il meglio in condizioni ottimali che raramente nell’arco di un anno si verificano. Quindi, non è utopia ripensare oggi ad una nuova struttura degli impianti in modo tale che essi forniscano sempre la miglior prestazione anche in presenza di particolari condizioni meteorologiche. E’ assodato come le energie rinnovabili costituiscano ormai un’esigenza comune a tutti le nazioni, a causa dei cambiamenti climatici. Pertanto, per sfruttarle al meglio è fondamentale conoscere le loro potenzialità e programmarne il corretto utilizzo, puntando su industrie specializzate in energie pulite e continuando a stimolare la domanda con i giusti incentivi, soprattutto in questa particolare congiuntura economica.

Un comparto destinato a svilupparsi naturalmente e che può rappresentare un’ottima opportunità per i giovani, i quali puntando sulla formazione, possono diventare professionisti del settore, della produzione e della messa in opera. Nel nostro paese sono molteplici le iniziative ed i bandi che vengono pubblicati a sostegno delle energie rinnovabili. Così come i corsi professionali per diventare professionisti della messa in opera di impianti fotovoltaici, un settore che richiede particolari competenze, non sempre facili da reperire. In particolare, la posa in opera di un impianto fotovoltaico è forse la fase più difficile di tutto l’intero ciclo di produzione.

Anche nei seminari che si occupano di nuove energie e che quotidianamente vengono organizzati in giro per l’Italia, la fase della posa in opera dei vari impianti viene identificata come momento cruciale, nonostante questo spesso viene affidata a personale privo della necessaria competenza. Il fenomeno è stato ribadito in un recente meeting svolto a Bagheria, in Sicilia, a conclusione di un corso gratuito indirizzato a studiare ed approfondire prospettive future, sviluppo e nuovi sbocchi  occupazionali all’interno della green economy. Nei vari interventi, tutti i relatori si sono soffermati su quanto sia importante curare gli aspetti strettamente pratici, come il collaudo e la messa in opera di un impianto fotovoltaico. La sottolineatura è stata apprezzata da tutti i giovani partecipanti che possono trovare nella messa in opera di tutte le componenti meccaniche, sia per l’energia rinnovabile, che per la meccanica in senso stretto, uno sbocco professionale di sicuro avvenire.

 

FONTE: http://www.comune.bagheria.pa.it/?idx=445&idPlugin=29004&calling=dettaglio&id=1453

Comments for this post are closed.